fbpx

Tag Indice di impegno fisico R5

ESCURSIONE AD ANELLO SULLE 6 CIME DEL REDENTORE (2.448m)

L'escursione ad anello sulle sei cime della cresta del Monte Redentore (2.448m) è una super panoramica cavalcata lungo la linea confinale d'alta quota tra Umbria e Marche, con vedute a perdita d'occhio sulle principali vette dell'Appennino centrale (gruppo del Gran Sasso d'Italia, Monti della Laga, Velino-Sirente, gruppo del Terminillo) e il Lago di Pilato.

ESCURSIONE AD ANELLO SULLE TRE CIME IMPERIALI (over 2.000m)

Escursione guidata nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Si tratta di un'escursione ideata per unire Monte Argentella (2.201m), Monte Palazzo Borghese (2.145m) e Monte Porche (2.233m), le tre cime che sovrastano una delle più storiche vie di comunicazione dei Sibillini: la ‘Strada Imperiale’. L’ambiente alpino caratterizza questo itinerario di alta quota: le praterie primarie con ricche e splendide fioriture, le sottili guglie rocciose e le innumerevoli costellazioni di doline.

ESCURSIONE SUL MONTE VETTORE (2.476m)

Escursione guidata sulla cima più alta delle Marche. L'escursione sul Monte Vettore è una classica imperdibile tra le escursioni sull'appennino marchigiano. Questo itinerario rappresenta la via più breve e bella per raggiungere la cima della montagna più alta delle Marche, fino a quota 2.476 m Lungo la panoramica cresta, si gode di una vista straordinaria sull'altopiano di Castelluccio e sul versante ascolano, fino ad essere sorpresi dalla visione dei laghi di Pilato racchiusi nella valle glaciale sottostante. Entrare nel vivo del Parco Nazionale dei Sibillini comporta certamente una visita al Vettore, protagonista assoluto del tratto appenninico marchigiano.

ESCURSIONE AL LAGO DI PILATO PER FORCA VIOLA (1.941m)

L'escursione al Lago di Pilato (1.941m) lungo l'itinerario che attraversa il valico di Forca Viola è uno dei sentieri più spettacolari e forse meno frequentati per raggiungere l’unico lago naturale delle Marche. Storie e leggende hanno contribuito a rendere famoso il lago e il suo unico abitante: il Chirocefalo del Marchesoni. Un'escursione "classica" lungo un itinerario tra i più panoramici con affacci mozzafiato sui sentieri che salgono da Foce di Montemonaco.

ESCURSIONE SUL MONTE VETTORE (2.476m)

Escursione guidata sulla cima più alta delle Marche. L'escursione sul Monte Vettore è una classica imperdibile tra le escursioni sull'appennino marchigiano. Questo itinerario rappresenta la via più breve e bella per raggiungere la cima della montagna più alta delle Marche, fino a quota 2.476 m Lungo la panoramica cresta, si gode di una vista straordinaria sull'altopiano di Castelluccio e sul versante ascolano, fino ad essere sorpresi dalla visione dei laghi di Pilato racchiusi nella valle glaciale sottostante. Entrare nel vivo del Parco Nazionale dei Sibillini comporta certamente una visita al Vettore, protagonista assoluto del tratto appenninico marchigiano.

ESCURSIONE AL LAGO DI PILATO PER FORCA VIOLA (1.941m)

L'escursione al Lago di Pilato (1.941m) lungo l'itinerario che attraversa il valico di Forca Viola è uno dei sentieri più spettacolari e forse meno frequentati per raggiungere l’unico lago naturale delle Marche. Storie e leggende hanno contribuito a rendere famoso il lago e il suo unico abitante: il Chirocefalo del Marchesoni. Un'escursione "classica" lungo un itinerario tra i più panoramici con affacci mozzafiato sui sentieri che salgono da Foce di Montemonaco.

ESCURSIONE AL LAGO DI PILATO PER FORCA VIOLA (1.941m)

L'escursione al Lago di Pilato (1.941m) lungo l'itinerario che attraversa il valico di Forca Viola è uno dei sentieri più spettacolari e forse meno frequentati per raggiungere l’unico lago naturale delle Marche. Storie e leggende hanno contribuito a rendere famoso il lago e il suo unico abitante: il Chirocefalo del Marchesoni. Un'escursione "classica" lungo un itinerario tra i più panoramici con affacci mozzafiato sui sentieri che salgono da Foce di Montemonaco.

ESCURSIONE IN TRAVERSATA SULLA CRESTA DEL REDENTORE (2.448m)

L'escursione in traversata sulla cresta del Redentore (2.448m) è uno degli itinerari d'alta quota più belli ed emozionanti nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il tracciato ripercorre lungo la cresta sovrastante i Piani di Castelluccio e il Lago di Pilato, regalando la sensazione di toccare il cielo con un dito, lungo un'immaginaria linea spartiacque tra Mar Tirreno e Mare Adriatico con vedute aperte a 360° sulle cime più alte dell'Appennino Centrale.