Escursione sul Pizzo Tre Vescovi (2.092m)

Dati tecnici dell’escursione:

Dati altimetrici:  dislivello 755m

Punto partenza descritto: da Pintura di Bolognola (MC), a quota 1.337m

Descrizione dell’itinerario escursionistico

Quella al Pizzo Tre Vescovi è una classica escursione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini che non presenta tratti esposti.

Si parte dalla Pintura, frazione del piccolo comune di Bolognola, in provincia di Macerata, percorrendo per circa 3km la strada che collega Pintura di Bolognola con il Rifugio del Fargno, una struttura posta sull’omonima sella a circa 1.820 metri di altitudine sul livello del mare.

Una volta arrivati ad un piccolo slargo con una fontanella (potrebbe essere asciutta) si risale il pendio a sx con con poco evidenti tracce di sentiero. Giunti sulla sommità della sella, la forcella delle Bassete, si prosegue sul sentiero E6 del Parco Nazionale dei Monti Sibillini fino ad arrivare alla cima, dove è ben evidente una croce di vetta.

Il Pizzo Tre Vescovi deve il suo nome ai confini delle diocesi di Fermo, di Camerino e di Norcia che proprio sulla sua cima si incontrano.

L’ambiente è quello tipico dell’alta montagna appenninica.

La vetta rappresenta il belvedere ideale da cui osservare la straordinaria bellezza di ben tre vallate: la Valle dell’Ambro, la Val di Panico, la Valle del Fargno. Non meno importante è la vista mozzafiato delle roccose pareti del versante nord del Monte Bove.

Escursione sul Pizzo Tre Vescovi: alcuni consigli.

Ad esclusione della fonte posta all’inizio del precorso citato, o della fontanella posta ai piedi della Forcella delle Bassete (lungo la strada del Fargno) che potrebbe facilmente trovarsi nella condizione di secca, non vi è nessuna possibilità di approvvigionarsi d’acqua lungo il percorso.